Ecobiocosmesi: dove trovare cosmetici “eco e bio”

L’uso di cosmetici naturali e biologici è sempre più diffuso. Ecco a chi rivolgersi a Roma per prendersi cura della propria bellezza in modo sano e naturale

Scegliere “bio” non vuol dire solo acquistare un prodotto di maggior qualità, privo di sostanze tossiche e allergizzanti, di anticrittogamici, sostanze chimiche sintetiche. Scegliere bio significa fare una scelta di vita e di qualità per la nostra pelle e il nostro corpo. In particolare qui stiamo parlando di cosmesi eco-bio, parola che unisce l’attenzione per l’ambiente a quella al biologico. Il nostro corpo è una macchina perfetta, che ha bisogno di star bene e di essere nutrita bene

Sì, perchè proprio quest’ultima è l’organo più vasto del nostro organismo, incaricato di preservarci da infezioni, proteggerci, filtrare ogni tipo di tossina e mantenere un equilibrio perfetto. Avere cura della nostra pelle, quindi, non è più soltanto una mera questione estetica: si tratta di aver cura della nostra salute. E quando lo facciamo è proprio la nostra epidermide la prima che risponde positivamente e immediatamente.

Come proteggere la pelle dallo smog in tre mosse

Che differenza c’è tra un prodotto tradizionale e un prodotto eco-bio?

Nutrire il nostro corpo e la nostra pelle con prodotti eco-bio significa fare una scelta radicale di consapevolezza, diventare consumatori attenti, presenti, che acquistano con criterio e scoprono di avere un grande potere in questo senso. Alcuni lamentano che l’eco-bio sia diventato una moda, ma in realtà è il risultato della presa di coscienza e dell’esercizio di potere di tante persone che hanno detto NO all’utilizzo di sostanze nocive, e questo ha spinto moltissime aziende a produrre cosmetici bio ed eco.

Vediamo più nel dettaglio che differenza sostanziale passa tra un cosmetico classico ed uno biologico:

Com’è composto un cosmetico classico

  • FASE ACQUOSA: acqua
  • FASE GRASSA: vaselina e olii minerali derivati dal petrolio, siliconi
  • ATTIVI: sintetici o di origine naturale
  • EMULSIONANTI: di origine sintetica,glicerina e siliconi
  • PROFUMO: origine sintetica
  • GELIFICANTE: polimeri sintetici
  • CONSERVANTI: parabeni, phenoxietanolo
  • COSMETICO BIOLOGICO:
  • FASE ACQUOSA: acqua e acque floreali
  • FASE GRASSA: squalane vegetale, olii vegetali, burro di karitè etc
  • ATTIVI: di origine naturale
  • EMULSIONANTE: di origine naturale
  • UMETTANTE: glicerina vegetale
  • PROFUMO: di origine naturale, olii essenziali
  • GELIFICANTE: di origine naturale
  • CONSERVANTI: autorizzati da Ecocert

Quali sono le sostanze presenti nei prodotti commerciali che dovremmo evitare e perché?

I prodotti commerciali che contengono siliconi, parabeni e petrolati danno un effetto di setosità che però è finto: non nutrono davvero la pelle, non ne sostengono i naturali processi fisiologici e non fanno che occludere i pori. Questo effetto è molto evidente nei prodotti di makeup: chi passa dai siliconici al makeup ecobio tocca con mano la differenza.

Quali sono i vantaggi della cosmesi bio?

I vantaggi della scelta eco-bio per la cosmesi sono molteplici, ma il risultato più evidente è che tutto il corpo è rivitalizzato, e questo effetto è ben visibile dallo stato di pelle e capelli, che sembrano risorgere. Sulle prime, durante il passaggio all’eco-bio, alcuni dichiarano il verificarsi di una fase shock.

Abbandonati una volta per tutte i prodotti commerciali (siliconici,petrolatici,parabenici), non avendo più l’effetto guaina del silicone, il capello così come la pelle sono liberi di mostrarsi come è davvero. La pelle del viso non si riempie di impurità, punti neri e comedoni ogni due per tre, smog, ma anzi respira ed è quindi naturalmente più bella.

Bellezza, la ginnastica facciale ringiovanisce il viso in 3 anni

Cosmesi bio fai-da-te

Altro vantaggio dei prodotti eco-bio per la cosmesi è che possiamo prepararne alcuni in casa con prodotti naturali e che troviamo nelle nostre dispense. Ecco ad esempio come combattere i punti neri e purificare la cute per farla tornare a respirare: basta realizzare uno scrub a base di albume d’uovo, mescolandone uno con il succo di mezzo limone e due cucchiaini di zucchero di canna, spalmare il composto sul viso massaggiando per bene, insistendo sopratutto sulle zone coi punti neri, risciacquare con acqua tiepida o, se la pelle non è irritata, con un misto di acqua e succo di limone.
Un altro scrub contro i punti neri facile da preparare prevede come ingredienti due cucchiaini di zucchero di canna, due di miele e uno di succo di limone; mescolare il tutto con attenzione, poi massaggiarlo sul viso e risciacquare con abbondante acqua. La pelle sarà subito più bella, liscia e pulita.